Sbiancamento

Lo sbiancamneto professionale è una procedura che permette di migliorare il colore dei denti, rendendoli più bianchi.

Lo sbiancamento dei denti può essere effettuato in studio o domiciliare.

Lo sbiancamento  in studio prevede l’applicazione di perossido di idrogeno ad alte concentrazioni (circa 40%) per circa un’ora e può essere ripetuta, a seconda dei casi clinici, per tre o quattro volte a distanza di una settimana. Questa tecnica può essere associata all’uso di lampade o laser (“power  bleaching”).

Lo sbiancamento domiciliare  prevede il rilevamento da parte del dentista di due impronte

delle arcate dentarie del paziente. Grazie a queste il laboratorio potrà confezionare due mascherine traparenti che calzeranno perfettamente sui denti del paziente.

Le mascherine funzioneranno da contenitore individuale del gel sbiancante (perossido di carbammide al 10% o al 16%) che verrà selezionato in base allo specifico caso clinico e alla discromia presente.

Il paziente porterà le mascherine tutti i giorni per un tempo variabile in base alla concentrazione del gel sbiancante per circa due settimane.